Guida ai personaggi di Super Smash Bros. Ultimate (parte 7)

Guida ai personaggi di Super Smash Bros. Ultimate (parte 6)

Bentornati alla settima puntata della nostra guida approfondita allo stellare cast di personaggi giocabili di Super Smash Bros. Ultimate

In questa nostra guida, ci dedicheremo ai molti personaggi giocabili di Super Smash Bros. Ultimate, partendo da Mario fino ad arrivare alle ultime aggiunte del secondo Fighters Pass. In ogni puntata descriveremo circa cinque o sei combattenti, dividendoli comunque in base al capitolo di Smash in cui hanno fatto il loro debutto. Prosegue il nostro viaggio alla scoperta dei personaggi visti per la prima volta in Super Smash Bros. Brawl. Oggi i protagonisti saranno Ike, l’Allenatore di Pokémon, Diddy Kong, Lucas e Sonic. In appendice, vi spiegheremo come gestire i personaggi come l’Allenatore e Sonic, che richiedono una buona memoria da parte del giocatore.

Preambolo rapido

Prima di passare ai personaggi, chiariamo il fulcro della guida: in Super Smash Bros. Ultimate il compito di ogni giocatore è quello di sbalzare gli avversari via dallo schermo, combattendo in arene che mescolano il genere dei picchiaduro con elementi di platforming (X ed Y permettono di saltare). I tasti A e B, usati in combinazione con le varie direzioni, danno vita alle mosse più disparate, così come anche i tasti dorsali per gestire scudi, schivate e prese. Il gioco implementa anche degli strumenti che alterano irrimediabilmente le sorti di ogni incontro, ma in questa guida ci concentreremo fondamentalmente solo e soltanto sui personaggi stessi. Aumentare i danni dell’avversario lo renderà più leggero e, quindi, vulnerabile.

Guida ai personaggi di Super Smash Bros. Ultimate (parte 7)

Ike – Guida ai personaggi di Super Smash Bros. Ultimate

Con Ike abbiamo l’esempio lampante di una delle dure realtà dei picchiaduro: di tanto in tanto, tra un episodio e l’altro di una serie i personaggi vengono meno. Il punto di forza di Super Smash Bros. Ultimate è proprio quello di vantare nel proprio roster di base tutti i combattenti visti nella serie finora, senza alcuna esclusione; con Ike, d’altro canto, abbiamo avuto il primo esempio di rimpiazzo nella saga di Smash, in quanto questo ragazzone ha preso il posto di Roy.

  • Franchise di provenienza: Fire Emblem
  • Origini: “L’eroe radioso della leggenda” Ike è il leader dei Mercenari Greil, ed impugna la potente spada Ragnell. Eroe di Fire Emblem: Path of Radiance per Nintendo GameCube e Fire Emblem: Radiant Dawn per Wii, Ike ha condotto la sua squadra dopo aver sostituito il padre in punto di morte e ne ha unito i membri durante la “guerra del folle re”. I suoi due costumi si basano sull’aspetto che aveva in Path of Radiance (Brawl, qui sopra a destra) e – tre anni dopo – in Radiant Dawn (Smash 4, sinistra).
  • Gameplay: Con una spada come Ragnell, potete ben immaginare che pur rimpiazzando Roy lo stile di gioco di Ike è del tipo “lento e potente”: per un combattente agile con gli spadoni, dovrete aspettare Cloud. Eruzione (B) si basa sullo stesso concetto di Spada Vampa di Roy, senza però essere così devastante. Colpo rapido (↔+B) è un affondo caricabile tenendo premuto il pulsante, ottimo per tornare in campo. Etere (↑+B) funziona in modo analogo alla lama di Kirby: Ike lancia Ragnell in alto, prima di afferrarla e tuffarsi in basso con una violenta picchiata. Come mossa di recupero, serve principalmente per la sua portata verticale. Come molti personaggi di Fire Emblem, Ike gode di un contrattacco (↓+B).

Guida ai personaggi di Super Smash Bros. Ultimate (parte 7)

Allenatore ed Allenatrice di Pokémon (Squirtle, Ivysaur, Charizard) – Guida ai personaggi di Super Smash Bros. Ultimate

Ci sono voluti tre giochi prima che, tra i personaggi che vedremo nella guida, si vedesse una vera rappresentazione del giocatore nei giochi Pokémon in Super Smash Bros.: l’Allenatore di Pokémon. Questo personaggio vale per tre, portando con sé i tre Pokémon iniziali della regione di Kanto in altrettanti stadi evolutivi: Squirtle (acqua, base), Ivysaur (erba/veleno, primo stadio) e Charizard (fuoco/volante, evoluzione finale).

  • Franchise di provenienza: Pokémon
  • Origini: L’Allenatore in questione si basa sul protagonista dei giochi ambientati a Kanto, canonicamente noto come Rosso, mentre il costume femminile riprende la variante femminile Leaf: entrambi appaiono come si sono visti in Pokémon RossoFuoco e VerdeFoglia. I loro costumi alternativi riprendono a loro volta gli allenatori di altre regioni ed altre generazioni, come Armonio (Oro HeartGold/Argento SoulSilver), Vera (Smeraldo), Lucas (Diamante/Perla), Anita (Bianco/Nero), Calem (X/Y) e Selene (UltraSole/UltraLuna). Nel quarto Smash, il trio di Pokémon ha lasciato posto al solo Charizard.
  • Gameplay: La natura triplice del personaggio consiste nella meccanica di “tag team” con cui scambiare tra loro i Pokémon a piacimento (↓+B). Dovremo andare spediti, partendo da Squirtle. Pistolacqua (B), a differenza dei giochi Pokémon, non arreca danni ma si basa sullo stesso concetto dello SPLAC 3000 di Mario. Al contrario, Ritirata (↔+B) in Smash è un rotolamento veloce che infligge danni. Cascata (↑+B) è un terzo salto nella norma che infligge danni. Passiamo ad Ivysaur. Con Semitraglia (B) Ivysaur infligge danni a ripetizione sopra di sé. Foglielama (↔+B) funziona in modo analogo ai boomerang di Link e Link Bambino. Frustata (↑+B) infligge danni verso l’alto, e serve per afferrare un bordo dal basso (ne parleremo alla sedicesima puntata). Charizard chiude il cerchio. Lanciafiamme (B) è direzionabile ed esauribile proprio come il soffio infuocato di Bowser. Fuococarica (↔+B) è una potente carica in avanti, che però aumenta i danni di Charizard a prescindere. Volo (↑+B) è una spinta vorticante verso l’alto.

Guida ai personaggi di Super Smash Bros. Ultimate (parte 7)

Diddy Kong – Guida ai personaggi di Super Smash Bros. Ultimate

L’amichetto di Donkey Kong introdotto in Donkey Kong Country con Brawl, Diddy Kong, ha fatto il suo ingresso nella serie crossover, dopo che Melee ha stranamente taciuto sulla sua esistenza al di fuori di una sporadica menzione nella statuetta collezionabile della fidanzata Dixie Kong. Il vero primato di questo primate, però, è quello di essere il primo personaggio nato in occidente (grazie all’attuale ala di Microsoft, la britannica Rare) a fare la sua comparsa in Smash come combattente bilanciato.

  • Franchise di provenienza: Donkey Kong (spinoff di Mario)
  • Origini: Senza che il suo vero legame di sangue con Donkey Kong venisse mai spiegato del tutto, Diddy Kong ha fatto il suo ingresso nelle scene con il primo Donkey Kong Country. La strana meccanica della trilogia scimmiesca di Rare su Super Nintendo vedeva Donkey e Diddy fungere l’uno da punto vita aggiuntivo dell’altro, a discapito delle abilità diverse. Il seguito ha sostituito Donkey Kong con la già citata Dixie, e allo stesso Diddy è toccata la medesima sorte nel terzo gioco (in cui il duo era formato da Dixie e dal forzuto bebè Kiddy Kong).
  • Gameplay: Gli assi nella manica di Diddy sono parecchi. Nocciol-pistola (B) sortisce esattamente l’effetto che suggerisce il nome: spara noccioline in base al tempo di pressione del tasto B (sconsigliamo di esagerare). Le noccioline possono essere raccolte (A) per curarsi. Capriola (↔+B) scaraventa Diddy in avanti e, in base alla pressione di B, l’attacco può concludersi con un calcio così come può risultare in una presa inusuale che causa danni continui. Razzobarili (↑+B) non solo è direzionabile, ma si può anche caricare; così come per la Nocciol-pistola, però, dovrete capire quando è il caso di fermarvi. Come mossa di recupero, impone una notevole quantità di pratica. Buccia di banana (↓+B) genera l’omonimo strumento (immagine in alto), a cui – con buona pace della scena competitiva – è stata relegata la controversa meccanica casuale di Brawl che faceva inciampare i personaggi, rendendola così un diversivo legittimo.

Guida ai personaggi di Super Smash Bros. Ultimate (parte 7)

Lucas – Guida ai personaggi di Super Smash Bros. Ultimate

Via il dente, via il dolore: la presenza di Lucas tra i personaggi di questa guida a Super Smash Bros. Ultimate è l’unico modo in cui vedremo MOTHER 3 in occidente. Il gioco in questione, originariamente previsto come “EarthBound 64”, dovette ricominciare lo sviluppo da zero e passare al Game Boy Advance.

In aggiunta, si tratta di un gioco di ruolo inusuale persino per gli standard astrusi di MOTHER. Tra il suo messaggio ambientalista ed anticonsumista capace di far sembrare Oddworld relativamente modesto in merito, le molteplici tematiche progressiste e l’intricata matassa che concerne la colonna sonora, proporre il gioco in occidente è stato pressoché impossibile (ma non troppo, se non avete nulla contro le patch). Smash fa spallucce e lo omaggia senza alcuna allerta spoiler.

  • Franchise di provenienza: MOTHER
  • Origini: Lucas è il timido, introverso, impacciato ed inizialmente pure fifone protagonista di MOTHER 3. A differenza degli altri due, dove il logo del gioco mostrava la madre Terra al posto della “O”, qui a dominare il suddetto logo sono il grigio metallo intento a divorare la natura. Il gioco in sé condivide uno degli antagonisti principali con il predecessore, a cui non è bastata la lezione impartitagli da Ness. Lucas dovrà farsi coraggio e crescere per superare i traumi, abbandonare l’isola di Nowhere e salvare un mondo apparentemente spacciato.
  • Gameplay: Tutte le mosse di Lucas trovano un modo per differire da quanto visto con Ness. PsicoGhiaccio (B) rimpiazza lo PsicoFlash con un effetto glaciale capace di congelare gli avversari e scaraventarli nella direzione opposta: un modo irritante come un altro per concludere lo scontro. La versione di Lucas dello PsicoFuoco (↔+B) non intrappola l’avversario. Il suo PsicoTuono (↑+B) non si ferma una volta colpito un bersaglio, a meno che non si tratti dello stesso Lucas. Il MagnetePSI (↓+B) di Lucas non lo avvolge, bensì agisce di fronte a lui (in maniera non dissimile dal Riflettore di Falco rispetto a quello di Fox).

Guida ai personaggi di Super Smash Bros. Ultimate (parte 7)

Sonic – Guida ai personaggi di Super Smash Bros. Ultimate

Mercoledì 10 ottobre 2007: fu allora che l’arrivo di Sonic in Smash, una scelta obbligata dopo l’annuncio di Snake, spaccò internet a metà. Ognuno lo ricorda in modo diverso, e chi vi scrive si trovava nell’aula di informatica alle scuole superiori. In ogni caso, come abbiamo anticipato parlando di Captain Falcon, la scheggia di Smash è lui. Con tutti i pro e i contro che ne derivano!

  • Franchise di provenienza: Sonic The Hedgehog
  • Origini: La prima apparizione di Sonic fu (come abbiamo visto con Roy due puntate fa) in un cameo scorrelato nel gioco di corse Rad Racer. Sonic, come mascotte, aveva due scopi: promuovere la tecnologia superveloce – o presunta tale – del Sega Genesis/Mega Drive (“Blast processing”), e mostrare un carattere più ribelle rispetto ad un bonaccione come Mario. Il primo Sonic in origine doveva essere molto diverso: il Dr. Eggman indossava un pigiama (visto di recente nella parodia di SEGA del Canto di Natale di Charles Dickens) e Sonic aveva una fidanzata umana di nome Madonna. Dal primo gioco in poi, la “scia blu” Sonic difende il suo mondo dalla minaccia di Eggman, che mira a conquistarlo con l’ausilio di animali trasformati in robot.
  • Gameplay: Tutti gli attacchi di Sonic, salvo eccezioni, lo vedono appallottolare come impone la tradizione. L’attacco a ricerca (B) colpisce in automatico il nemico più vicino. Con lo Scatto avvitato (↔+B) tenendo premuto B si scaglia Sonic il più lontano possibile, consentendo al tempo stesso di virare (↔). Il Salto a molla (↑+B) genera gli iconici trampolini della serie di provenienza del personaggio, e se usato a terra consente anche ad altri combattenti di usufruire della molla. La Carica avvitante (↓+B), infine, replica la stessa meccanica con cui si carica lo spin dash nei giochi di Sonic: più si preme B a ripetizione, e più ampio e veloce sarà lo slancio.

Guida ai personaggi di Super Smash Bros. Ultimate (parte 7)

Dettagli conclusivi, settima puntata: la memoria del giocatore

In questo settimo episodio della nostra guida ai personaggi di Super Smash Bros. Ultimate, avrete notato che le nozioni da memorizzare stanno decisamente diventando parecchie. L’Allenatore di Pokémon con il suo triplo moveset e Sonic con i suoi attacchi simili tra loro ce ne hanno dato la prova lampante. Più avanti scopriremo personaggi con meccaniche ancora più intricate (vedremo tra qualche puntata i dannometri con indicatori speciali), per non parlare dell’Eroe con cui c’è davvero di che mettersi le mani nei capelli. Come fare con i personaggi meno immediati, dunque?

Il nostro consiglio è chiaramente sempre quello di prendervi il vostro tempo per approfondire la conoscenza di un personaggio in particolare, ma soprattutto di sperimentare con la modalità Allenamento (presente nel menù azzurro, “Giochi e altro”) per imparare a dominare quelli dalle curve d’apprendimento più ripide ed ostiche (come il recupero di Ness e Lucas). Quando ogni personaggio offre un gameplay completamente differente dalla maggior parte del resto del roster, è consigliabile conoscerlo a menadito. Qui vi forniamo le basi, ma dovrete anche essere un po’ autodidatti per eccellere.

Anche per oggi è tutto: come vi state trovando finora? Fatecelo sapere lasciandoci un commento qui sotto, e non dimenticate di restare su tuttoteK per non perdervi nessuna novità dal mondo videoludico e non solo.

.